top of page

Tema della XXXIX edizione del Palio di Santa Maria di Corte

Finalmente il Palio: di nuovo in scena dopo tre anni

Appuntamento a fine maggio al Franciscum per la gara teatrale tra le frazioni


Come annunciato negli ultimi mesi, e anticipato dal Mombellese sullo scorso numero, è confermata la nuova edizione del Palio di S. Maria di Corte 2023. Un atteso ritorno con un cambio di data. Rispetto alla festa di Santa Maria di Corte, che si è tenuta come sempre nel primo fine settimana di febbraio, la sfida tra le frazioni mombellesi si terrà infatti dal 26 al 28 maggio, sempre al Teatro Franciscum di Mombello.

È stata proprio l’associazione organizzatrice a confermarlo domenica 5 febbraio, durante il ritrovo annuale nel cortile della chiesetta di Corte. Un pomeriggio di festa al quale hanno partecipato molti mombellesi e non, in rappresentanza delle frazioni che hanno rinnovato con entusiasmo il desiderio di portare avanti questa bella tradizione.

Un tema musicale

Non c’è Palio senza tema, ossia senza l’argomento generale su cui le frazioni si concentrano per l’ideazione e la preparazione della propria scenetta teatrale. Quest’anno il comitato organizzatore ha deciso di dedicare la prima edizione post-pandemia alla musica, l’espressione artistica che accomuna universalmente tutte le società umane. Il titolo della XXXIX edizione del Palio di Santa Maria di Corte è infatti “Mi Fa Sol Palio”.

Ogni frazione è così invitata a mettere in scena una rappresentazione basata su un genere di musica specifico, attribuito a sorte nel corso della festa del 5 febbraio. I tipi di musica estratti e abbinati ai potenziali partecipanti sono i seguenti:

  • Bagnera - Hip hop

  • Bostano - Gospel

  • Capodisotto, Mulino e Nazé - Swing ed electro swing

  • Casanova - Jazz

  • Casarico e Cologna - Folk

  • Castello - Blues

  • Corte e Corbella - Heavy metal

  • Croce e Pisciora - Liscio

  • Nisso e Canese - Pop

  • Ponte - Rock

  • Quattrostrade con Canton de Ambrosis - Latino-americano

  • Rocca e Canvale - Country

  • Somisso - Techno music

  • Menotti-Bassani - Opera

Sì, non si tratta di un errore, avete letto bene. A seguito di una entusiastica richiesta da parte del direttore, l’associazione ha scelto di invitare la Fondazione Menotti e Bassani a partecipare come ospite in gara. Il centro residenziale per anziani potrà quindi esibirsi al Franciscum insieme alle frazioni mombellesi e competere così per l’assegnazione del Palio, coinvolgendo sia gli ospiti della struttura che il proprio personale in servizio. Effettivamente la località in cui si trova la residenza era già conosciuta nel passato come frazione Brianza (o Brianzetta): che possa diventare definitivamente la 14esima formazione in gara?


Le novità del regolamento

Nei tre anni che ci separano dall’ultimo Palio Mombellese, quello del 2020, l’associazione di Santa Maria di Corte ha continuato attivamente a lavorare per costruire il futuro di questa amata tradizione. Ci sono state molte riunioni con le frazioni, alcune solo con i rappresentanti e altre in forma assembleare (o conviviale) con tutti i mombellesi interessati. Questo dialogo continuo ha fatto emergere alcune difficoltà, prima tra tutte la fatica sistematica da parte di alcuni rioni nel coinvolgere persone nuove nell’attività teatrale. La popolazione invecchia, alcuni si stancano oppure si trasferiscono, e non è sempre facile raccogliere un gruppo di partecipanti sufficiente a far funzionare la macchina organizzativa o a tenere alto l’entusiasmo del gruppo.

Per questa ragione, per andare incontro soprattutto alle frazioni più piccole, il comitato ha deciso di attenuare alcuni limiti. In particolare, viene abolita da quest’anno la celebre regola che imponeva che i ruoli del protagonista e degli altri personaggi primari di ciascuna rappresentazione fossero interpretati da persone residenti in frazione. Tale norma è stata infatti sostituita da una formula meno stringente e più inclusiva:

Gli interpreti protagonisti non dovranno per forza essere residenti nella Frazione bensì dovranno essere capaci di motivare con argomentazione coerente di avere un legame sia esso amicale, di parentela o relativo al proprio passato con la stessa. Pertanto possono svolgere ruoli da protagonista anche coloro i quali, pur non essendo residenti in frazione, ad esempio, vi siano cresciuti ovvero vi abbiano dei legami parentali ovvero siano legati ad uno o più residenti da forti legami affettivi. Quanto sopra non è requisito necessario per chi non abbia ruoli da protagonista. Qualora la Frazione non sia in grado di motivare adeguatamente il legame del protagonista, il Comitato decreterà una penalizzazione una tantum di 3 punti che la Frazione potrà appellare al Notaio il quale ad insindacabile giudizio potrà confermare la penalizzazione ovvero con provvedimento motivato respingerla. (Articolo 18)


Tutti all’opera

Si apre così ufficialmente il percorso di avvicinamento al Palio 2023, con i preparativi generali, gli incontri in frazione e le prove in teatro. Per consultare il bando e il regolamento completo, oppure per rimanere aggiornati sugli appuntamenti in programma, è possibile contattare l’associazione di Santa Maria di Corte o seguire i rispettivi canali social.


Si ringrazia l’Associazione di Santa Maria di Corte nella persona di Stefano Sangiovanni per le informazioni contenute nell’articolo.


Vasco Bergamaschi



Bando Palio 2023 (1)
.pdf
Scarica PDF • 175KB






Comments


Featured Posts
Recent Posts
Archive
bottom of page