Il Comitato Direttivo dell’Associazione Santa Maria di Corte invita le Frazioni mombellesi a misurarsi sul tema:

Credete nei superpoteri?

A voi il compito di usarli
 
REGOLAMENTO

Art1_     Il Palio è una competizione culturale, organizzata dall’Associazione Santa Maria di Corte per promuovere l’unione tra le Frazioni mombellesi e per valorizzare il culto legato alla chiesa di Santa Maria di Corte.

Art2_     Tutte le frazioni mombellesi potranno partecipare al Palio di Santa Maria di Corte e sono: Bagnera, Bostano, Canton de Ambrosis, Capodisotto Mulino Nazè, Casanova, Casarico, Castello, Corte Corbella, Croce Pisciora, Nisso Canese, Quattrostrade, Rocca Canvale e Somisso. Quest’anno è in vigore la formula della frazione ospite in concorso nella fattispecie del Ponte. L’ospite in questione è in gara a tutti gli effetti e può concorrere alla vittoria del Palio.

Art3_     Ogni Frazione dovrà presentare una scenetta in cui il superpotere assegnato ne faccia da protagonista. Non ci sono particolari limitazioni sull’uso e la rappresentazione del superpotere assegnato alla frazione.

 

Art4_     L’indirizzo del tema, voluto dal Comitato, è prevalentemente teatrale (dal vivo), pertanto è accettata ogni forma di espressione artistica. Tutto ciò che si utilizza per l’esecuzione della scenetta deve essere esclusivamente di supporto all’interpretazione dal vivo. E’ prevista la squalificazione dalla competizione nel caso in cui il supporto video sia un video in movimento con una durata superiore a 60 secondi mentre in scena non vi siano presenti personaggi che recitano. Il notaio prenderà visione della registrazione per stabilire l’eventuale violazione della regola e applicare di conseguenza la sanzione.

 

Art5_     A far vigere il suddetto regolamento e ad applicarne le norme contenute, sarà presente un Notaio nelle sere di Venerdì 2 e Sabato 3 Febbraio 2018. Le sue decisioni saranno insindacabili.

Art6_     Il Comitato si riserva di apportare eventuali modifiche sia al regolamento sia alle note organizzative (sono incluse scelte artistiche riguardanti lo spettacolo a corredo delle rappresentazioni in gara), previa comunicazione ufficiale alle Frazioni. Tali decisioni dovranno essere obbligatoriamente rispettate da tutti i partecipanti. Sarà premura del Comitato garantire un equo trattamento a tutte le Frazioni e che le suddette in questione non interferiscano con la buona riuscita della rappresentazione.

Art7_     Il Comitato farà riferimento ai Rappresentanti di Frazione designati per tutte le comunicazioni. I Rappresentanti verranno, inoltre, coinvolti fattivamente nelle attività dell’Associazione.

Sezione 1: Penalizzazioni

Art8_     I dialoghi e i testi delle rappresentazioni non dovranno contenere termini lesivi della dignità personale e/o della sensibilità religiosa, razziale, politica o sessuale. In caso d’inosservanza del presente articolo è prevista una penalizzazione di 10 punti.

Art9_     L’osservanza dell’articolo 3 verrà valutata durante le prove in Teatro dai componenti del Comitato, i quali potranno pronunciarsi circa l’attinenza al tema; il mancato rispetto dell’articolo sopra citato verrà segnalato alla Frazione, la quale dovrà provvedere a modificare il contenuto della scenetta, facendolo rientrare nei canoni richiesti. In mancanza del rispetto dei parametri indicati, verrà applicata una penalizzazione di 10 punti una tantum per le 2 serate.

Art10_  Il tempo consentito per ogni frazione è di 15 minuti con tolleranza massima di 2 minuti. Pertanto fino al 17° minuto compreso non verrà irrogata alcuna penalità. Questo periodo di tempo è comprensivo di montaggio e smontaggio della scenografia, del relativo posizionamento ordinato dietro le quinte e della rappresentazione teatrale. Il cronometro verrà momentaneamente fermato per permettere al fotografo di scattare la fotografia della frazione a conclusione della rappresentazione. Dopo questo periodo, il primo minuto eccedente (ovvero il 18° minuto) comporterà una penalizzazione di 5 punti. Gli eventuali 2 minuti successivi, l’19° ed il 20°, comporteranno un’ulteriore penalizzazione di 10 punti per ognuno di tali minuti. Oltre tale limite verrà aperto il sipario, se si è in fase di smontaggio. Se si sarà ancora in fase di recitazione verranno spente le luci, l’audio e chiuso il sipario. Il tempo delle rappresentazioni sarà rilevato dal Notaio e da tre rappresentanti del Comitato, di cui 2 dietro le quinte.

Art11_  Prima dell’inizio del tempo assegnato ad ogni frazione il sipario sarà aperto per permettere al Notaio e ai rappresentanti del Comitato di controllare che effettivamente il palco sia sgombro e vuoto. Se tutto sarà regolare il tendone sarà chiuso. L’inizio dei 15 minuti per ogni Frazione pertanto coinciderà con l’effettiva chiusura del tendone rosso, anche nel caso in cui la rappresentazione inizi al di fuori del palco; chiunque inizierà l’esibizione prima di questo momento sarà penalizzato di 5 punti.

Art12_  Al termine del montaggio di eventuali scenografie la Frazione, mediante un delegato espressamente designato durante le prove, comunicherà ai membri del comitato dietro le quinte la possibilità di cominciare la scenetta vera e propria. Dunque si aprirà il sipario e comincerà la rappresentazione. La fine della rappresentazione verrà comunicata con lo spegnimento di luci e audio: da quel momento ogni attività sul palco dovrà cessare. Alla riaccensione delle luci di scena si potranno ricevere gli applausi, senza interagire ulteriormente con il pubblico in sala. La trasgressione di tali norme comporterà una penalizzazione di 5 punti una tantum.

Art13_  Lo stop al tempo coinciderà con l’apertura del tendone rosso preceduto da un segnale acustico. Questa apertura servirà al

Notaio e al pubblico per capire che il palco è vuoto e quindi l’esibizione della frazione è terminata.


Art14_ In caso di mancata presentazione alle prove in Teatro senza preavviso telefonico (Federica 3331910857 o Stefano 3463985825) di almeno 24 ore, la Frazione subirà una penalità pari ad 1 punto.

Art15_  Le comunicazioni al Comitato riguardanti controversie sulla manifestazione in generale e sull’applicazione del presente regolamento, dovranno essere presentate dal rappresentante di Frazione personalmente in forma scritta ad uno o più membri del comitato. Gli eventuali reclami dovranno essere presentati dal rappresentante di frazione al Notaio per la serata di venerdì entro sabato pomeriggio, per la serata di sabato entro la conclusione della serata. I reclami non dovranno contenere termini offensivi e/o costituire attacchi personali ai membri del Comitato e ai collaboratori. Pena l’esclusione dalla competizione della Frazione colpevole.

Art16_  Gli interpreti protagonisti dovranno essere tutti abitanti di Mombello e della Frazione stessa, fatta eccezione per i personaggi non protagonisti. L’inosservanza di questa norma comporterà una penalità di 3 punti. Al fine di evitare spiacevoli discussioni, si prega di consegnare entro la 3° prova in teatro la lista con elencati i nomi dei protagonisti e relativa residenza firmata dal Rappresentate di Frazione che sarà poi consegnata anche alle altre frazioni e al Notaio.

Sezione 2: Votazioni e punteggi

Art17_  Nel caso in cui si verifichino problemi tecnici che portino all’interruzione della rappresentazione, sarà premura del Rappresentante di Frazione o di un suo delegato comunicare il problema al Comitato ed ai Presentatori, affinché possa essere presa la decisione di far riprendere la rappresentazione dal punto dell’interruzione o di farla ripetere dall’inizio, a seconda della causa che ha originato il problema.

Art18_  La composizione delle giurie sarà la seguente: Venerdì voterà una Giuria costituita da persone nella Frazione (uno per Frazione partecipante); Sabato voterà una Giuria esterna costituita in parte da persone che operano nell’ambito del teatro e in parte da persone che svolgono una mansione attinente al tema presentato (fumettisti, grafici,ecc…). Ogni Frazione avrà il compito di nominare il proprio Giurato ed una riserva secondo i requisiti regolamentari appena esposti e dovranno comunicare al Comitato il nome e il recapito telefonico entro il 20 Gennaio 2018 tramite email (paliomombellese@gmail.com) o telefonicamente (Federica 3331910857). Il Comitato declina ogni responsabilità riguardo alla nomina dei Giurati, confidando nello svolgimento della carica attribuita con serietà e imparzialità.

Art19_  A ciascun giurato interno del Venerdì sera verrà consegnata una griglia di valutazione con i seguenti parametri di giudizio: recitazione, scenografia, testo (drammaturgia), regia, costumi ed originalità. Ogni membro della Giuria potrà esprimere voti dal 6 al 10 per ciascuna di queste categorie con possibilità di lode per l’eccellenza (in questo caso il voto equivarrà a 11). Alla fine di ogni rappresentazione, la scheda relativa alla Frazione appena esibita, verrà ritirata e consegnata al Notaio, il quale farà la media dei voti. Al termine della serata i Giurati interni potranno esprimere in forma palese la loro rappresentazione preferita assegnandole così 1 punto extra, che verrà annotato dal Notaio. Il Giurato interno non voterà per la propria Frazione. I Giurati esterni di Sabato sera esprimeranno il proprio voto al termine di tutte le rappresentazioni tramite paletta. Avranno a disposizione la medesima griglia di valutazione, ma non a fini di voto ed esclusivamente per annotazioni personali.

Art20_  Le classifiche parziali saranno esposte a S. Maria di Corte nel pomeriggio di Domenica durante la festa.

Art21_  Il Palio sarà consegnato da parte della Frazione vincitrice dell’edizione 2017.

Art22_  La Frazione vincente sarà premiata con un premio adeguato.

Art23_  Saranno assegnati dei premi extra che verranno comunicati dal Comitato.

Sezione 3: Questioni organizzative

Art24_  Le rappresentazioni si effettueranno nelle serate di Venerdì 2 Febbraio e Sabato 3 Febbraio 2018 a partire dalle ore 20.45

presso il Cinema Teatro Franciscum di Mombello. L’inizio ufficiale sarà tassativamente alle ore 21.00.

Art25_  Durante la rappresentazione dovrà obbligatoriamente essere presente, nella postazione di regia accanto ai tecnici, una persona incaricata dalla Frazione, che sarà responsabile dell’eventuale spegnimento forzato delle luci di scena e delle musiche al fine di evitare di oltrepassare il tempo limite. L’eventuale presenza di un altro Rappresentante di Frazione di supporto dovrà essere subordinata alle esigenze di regia e concordata precedentemente.

Art26_  Per motivi di sicurezza è vietato far uso di fiamme libere in tutto il Teatro; inoltre, tutte le proprie apparecchiature utilizzate non potranno essere collocate nella sala. Per ulteriori norme sulla sicurezza si rimanda al documento “Norme di Sicurezza” del Teatro Franciscum. È assolutamente vietato trasgredire le norme di sicurezza del Teatro pena l’esclusione immediata dalla competizione.

Art27_  Sarà obbligatoria, durante le prove in Teatro, la presenza dei tecnici audio, luci e video incaricati dal Comitato. Il Comitato, i Presentatori delle serate del Palio ed una eventuale persona designata come Direttore Artistico, si riservano il diritto di assistere alle prove delle Frazioni.

Art28_  Le Frazioni potranno utilizzare i propri accorgimenti scenografici (non troppo ingombranti e il cui allestimento, si raccomanda, non richieda eccessivo tempo) o usufruire di quanto già presente in Teatro, previa richiesta attraverso l’apposito modulo ed autorizzazione della Direzione Tecnica del Teatro.

Art29_  È consentito l’uso di piccole apparecchiature in supporto agli impianti esistenti in Teatro, previo accordo con i tecnici audio/video. Saranno disponibili ulteriori luci di scena, gestite dai tecnici incaricati, le cui caratteristiche verranno mostrate durante le prove.

Art30_  Le eventuali tracce audio di supporto alle rappresentazioni con il relativo elenco di titolo, autori e durata e una versione definitiva (in formato elettronico) del copione, dovranno essere consegnate ai tecnici audio/video entro e non oltre il termine della 3ª prova effettuata dalla propria Frazione in Teatro. Oltre tale data non sono consentite ulteriori modifiche di alcun tipo.

Art31_  Come introduzione ad ogni rappresentazione, il Comitato potrà preparare una breve presentazione. Non saranno ammessi testi preparati dalle Frazioni da leggere o esporre prima o dopo le rappresentazioni.

Sezione 4: Fasi preliminari

 

Art32_  Per poter stabilire il calendario delle prove, le adesioni dovranno pervenire al Presidente del Comitato Direttivo, via e-mail (paliomombellese@gmail.com), da parte dei Rappresentanti delle Frazioni, entro e non oltre le ore 21,00 di Venerdì 15 Dicembre 2017. Le Frazioni che non si saranno iscritte entro tale termine non potranno effettuare prove in Teatro, ma potranno comunque partecipare al Palio iscrivendosi entro la sera in cui si svolgerà il sorteggio per l’ordine di uscita sul palco. In questo caso la Frazione si assume piena responsabilità per eventuali penalità quali l’attinenza al tema o la partecipazione di attori protagonisti non residenti in Frazione.

 

Art33_  Le prove in Teatro avranno inizio l’ 8 Gennaio 2018 (salvo cambiamenti dovuti al numero di Frazioni partecipanti) e saranno 3 per ogni Frazione, così suddivise: la prima prova avrà durata 40 minuti, le altre due avranno durata 1 ora e 25 minuti ciascuna. In funzione del numero di Frazioni iscritte alle prove, il calendario delle stesse potrà subire variazioni, che saranno comunicate dal Comitato. Il sorteggio per decidere l’ordine di esecuzione delle prove verrà effettuato il 16 Dicembre 2017, previa comunicazione con i Rappresentanti. In caso di assenza di una Frazione alle prove, il Comitato si riserva la possibilità di concordare una modifica degli orari e del calendario. Inoltre, le Frazioni hanno la possibilità di scambiarsi i turni di prova, previa comunicazione ed autorizzazione da parte del Comitato.  Sabato 26 gennaio sarà possibile un’eventuale prova aggiuntiva per provare il montaggio e smontaggio ai fini di ottimizzare i tempi per ogni Frazione. Le frazioni sono pregate di prenotare la suddetta prova per poter organizzare il tutto al meglio.

Art34_  L’ordine di esecuzione delle rappresentazioni per la serata di Venerdì verrà stabilito dal Comitato mediante sorteggio, effettuato Mercoledì 31 Gennaio 2018. Per la serata di Sabato l’ordine sarà invertito.

 

Art35_  Durante tutta la manifestazione, prove comprese, il Comitato respinge ogni responsabilità d’eventuali infortuni o danni causati o subiti dai partecipanti.

 

Art36_  Entro le ore 12.00 di Sabato 17 Febbraio 2018 dovranno essere sgomberati dal Teatro tutti i materiali di scena, informando preventivamente la persona incaricata al seguente numero (Salvatore 338.6020892).

Associazione culturale 

S. Maria di Corte



FOLLOW US

  • Facebook Clean
  • Twitter Clean