Il palio verrà... rinviato!

Cari associati al Comitato di Santa Maria di Corte,

Cari affezionati amici e partecipanti al Palio di Santa Maria di Corte,

purtroppo, dopo lunghe fasi di studio e di analisi ci troviamo a dover rimandare il Palio di Santa Maria di Corte.


Ci abbiamo pensato parecchio prima di prendere questa sofferta decisione. Ci abbiamo provato, abbiamo studiato ogni possibile soluzione sia tecnica che logistica che potesse garantire ad ognuno una partecipazione serena alla manifestazione contestualmente ad una gioiosa visione dello spettacolo ma non ce la sentiamo. Non ce la sentiamo per questi motivi.


1. Il Palio è la manifestazione di aggregazione sociale più sentita e partecipata di Mombello. Snaturarla con una possibile, plausibile e probabile limitazione agli spostamenti da “pigmentazione” arancio rossa di regione Lombardia sarebbe uno schiaffo più forte di un rinvio. Stando ai dati pandemici ad oggi è ragionevole pensare (temere sic!) che a fine gennaio ci troveremo di nuovo a (con)vivere con delle restrizioni importanti alla socialità e quindi ci troveremmo a poter realizzare lo spettacolo senza presenza di pubblico. Un Palio così non ci piacerebbe e non crediamo che piacerebbe nemmeno a voi.


2. Per riuscire a realizzare delle rappresentazioni di livello, quelle a cui ci siamo abituati ad assistere nel tempo, è necessario trovarsi, provare, vivere a stretto contatto ed è un sacrificio alla vostra incolumità personale che non ci sentiamo di chiedervi. Sarebbe illogico pensare che possiate predisporre dei copioni “da remoto” o come va di moda dire oggi in smart working o meglio in smart thinking e pertanto vi trovereste a dovervi trovare, discutere, provare. Sappiamo e siamo estremamente fiduciosi che noi mombellesi sapremmo rispettare al meglio le norme di contrasto (mascherina, distanziamento, igienizzazione delle mani ecc) che sono norme di rispetto del prossimo, e noi mombellesi siamo maestri nell’arte della buona educazione, ma se anche uno solo di voi, dovesse ammalarsi, anche in maniera lieve, a causa di una prova per il Palio, ciò ci provocherebbe una sofferenza interiore molto forte poiché siamo nella condizione di poterlo evitare.


3. La struttura del Franciscum, tanto cara a noi mombellesi quanto ormai datata, difficilmente si riuscirebbe ad adattare per un uso coerente con le norme in vigore. Basti pensare al riscaldamento che non prevede attualmente il ricircolo dell’aria e quindi non permetterebbe il riempimento della sala, oppure l’accesso delle frazioni al palco garantito solo dalla scaletta stretta che dalla saletta porta alla scena. Abbiamo pensato a come superare queste difficoltà tecnico-logistiche, e siamo anche giunti ad una soluzione che potrebbe essere ragionevolmente attuata, precludendo tuttavia l’accesso alla struttura alle frazioni fino a poco prima di entrare in scena, facendo sì che tutta la tensione che si “respira” abitualmente al Palio si dissolva con un colpo di spugna intriso di disinfettante idroalcolico che ormai fa parte di noi.


4. L’eventualità di registrare le vostre rappresentazioni nel corso dell’ultima prova e di proiettarle per la giuria durante il sabato ed in streaming per gli utenti sarebbe stata l’extrema ratio, ma chi di noi vorrebbe vivere un palio dal divano di casa?


Ecco questi sono solo alcuni dei motivi che ci hanno indotto a prendere questa inevitabile, seppur molto sofferta, decisione.


Ma… eh si c’è sempre un ma… non volgiamo lasciarvi con una brutta notizia e quindi ne abbiamo pensata una ottima. In un momento di eccezionalità e di asfissia sociale che ci troviamo a vivere, vogliamo riaccendere una luce di speranza. Il 3 e 4 giugno 2022 faremo il XXXIX Palio di Santa Maria di Corte ovvero il I Palio estivo con le stesse modalità cui siamo abituati in quanto a giugno si potrebbe ipotizzare anche un “palio all’aperto” nel cortile dell’oratorio e quindi la rappresentazione si potrebbe salvare.


Certi della vostra comprensione e della vostra empatia, l’occasione è gradita per augurarvi Buon Natale e che il 2022 sia (finalmente) l’anno della rinascita e della ripartenza sociale.

Federica, Ottaviano, Stefano, Salvatore, Martina, Angela, Giacomo e Sara.



Featured Posts
Recent Posts